Andiamo a fare un giro?

CASTELLI, TERME, CHIESE…

LE MERAVIGLIE ARCHITETTONICHE CHE CIRCONDANO MAISON VALERY.

MANUELA LASDICA

 


Vi va di uscire e fare una lunga passeggiata alla scoperta di posti incantati? Oggi, vi proponiamo di allontanarci dalla nostra location e di andare a fare un giro nei posti architettonici più belli del nostro paese che, per l’appunto, si trovano a pochi chilometri di distanza da Maison Valery. Trascorrere un fine settimana da Maison Valery significa regalarvi relax, circondarvi di natura, ma anche scoprire un vero e proprio prezioso documento di arte e cultura fatto di scorci incantevoli che vi lasceranno senza fiato.
Infatti, oltre ad essere una location elegante, dalla bellezza estrema ed accogliente, grazie alla sua localizzazione, Maison Valery è anche un’eccellente anfitrione di Caserta e delle zone limitrofe.
Aria salubre, prodotti tipici di qualità, paesaggi incontaminati, borghi e castelli di Pantaleone e Caserta vi riporteranno indietro nel tempo e vi faranno vivere mille città in una sola. Per questo, se decidete di vivere un fine settimana in un posto magico all’insegna del relax e della cultura, preparatevi a meravigliarvi, emozionarvi e divertirvi in questi luoghi incontaminati che circondano Maison Valery, capaci di garantirvi una piacevole e rilassante permanenza a Caserta.
Fra i tanti luoghi di interesse architettonico, storico e culturale che circondano Maison Valery e che vale la pena conoscere, primo fra tutti, va citato il palazzo reale più grande del mondo: la famigerata Reggia di Caserta. Patrimonio UNESCO e culla dell’architettura Neoclassica, la Reggia di Caserta è uno di quei luoghi da visitare almeno una volta nella vita. La magnifica residenza borbonica vi incanterà con i suoi giardini e i loro giochi d’acqua della villa dei Borbone.

 

 

Imperdibile tappa, prima o dopo la visita alla Reggia di Caserta, è l’anfiteatro campano di Santa Maria Capua Vetere. Preparatevi a tornare indietro di 18 secoli e a fare un tuffo nella civiltà romana, l’anfiteatro più grande al mondo, secondo solo al Colosseo, si trova proprio nel centro della “Felix” uno dei tanti aggettivi che utilizzavano i Romani per descrivere la città di Capua proprio per la sua posizione geografica particolarmente favorita e per il suo territorio particolarmente fertile. Affascinante nella sua decadenza, le rovine sono immerse nel prato verde e fiorito precisamente a Santa Maria Capua Vetere.

 

 

Un altro tuffo nel passato, questa volta nell’epoca longobarda, vi aspetta in una posizione suggestiva vicino Caserta. Si tratta della Basilica Benedettina di Sant’Angelo in Formis, un vero e proprio gioiello nato nel VI secolo ai piedi del monte Tifata. Questa chiesa primitiva fu fondata dai Longobardi ed è tra le più belle del nostro paese. I suoi incantevoli affreschi vi trasporteranno in un’epoca senza tempo.

Oltre ai tanti luoghi storici e culturali da conoscere, mentre si percorrono gli spazi verdi dell’entroterra casertano, Caserta e la sua provincia offrono anche attività rilassanti.

 

 

Un weekend di relax alle terme, spesso e volentieri, è proprio quel che ci vuole per staccare la spina, riposarsi e anche per risolvere qualche problemino fisico che ci affligge. Vicino Maison Valery, precisamente nel cuore della Valle Telesina, potrete fare anche questo. Il giorno dopo il tour delle bellezze architettoniche potrete dedicarvi alla cura del vostro corpo immergendovi in un ampio ed incantevole parco di alberi secolari dove si trovano, tra l’altro, le due piscine di acqua termale sorgiva denominate Goccioloni e Pera.  In quest’ampia oasi verdeggiante vi aspettano varie terapie termali e complementari: fanghi, bagni, idromassaggi, massaggi e terapie fisiche.

Come non citare, inoltre, le eccellenze e i prodotti culinari che si possono degustare in ogni angolo di questa provincia.

“Il cacio di Trebula era apprezzato sia fresco, a mo’ di ricotta, sia affumicato, sotto forma di caciocavallo” diceva il poeta romano del I secolo d.c. Valerio Marziale. Questo territorio, ed in particolare quello di Pontelatone, è elogiato sin dall’antichità per l’elevata qualità dei prodotti caseari. Ed è ancora così grazie ai tanti produttori che hanno investito in questo settore per produrre delizie come mozzarellecaciotte e provole. Queste delizie possono essere assaporate sorseggiando l’altra eccellenza locale di questo luogo il vino DOC Casavecchia, un prodotto che ha una storia millenaria e che gli antichi scrittori latini ricordano come “vino trebulano”.

Se leggendo fin qui, le bellezze architettoniche casertane vi hanno incuriositi ed emozionati, allora non vi resta che preparare lo zaino e raggiungerci. Il nostro tour è terminato, lasciamo a voi la possibilità di scoprire ancora tanti altri segreti, emozioni e storie di questo territorio.

 

 

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: