L’ulivo e la sua storia Millenaria

Mi chiedete increduli durante i nostri incontri. Sì, questi ulivi secolari sono della nostra terra e rappresentano la storia millenaria della Campania. Arrivano da una zona della regione molto esposta e i loro tronchi vengono scolpiti dal vento nei secoli fino a raggiungere queste forme sinuose, che le trasformano in preziose sculture da preservare nel tempo. Rappresentano la tradizione della Campania  e sono parte del nostro patrimonio storico e culturale.

La coltivazione dell’olivo in Campania vanta una storia millenaria, la diffusione è attribuita a Fenici e Greci, presso i quali gli olivi erano coltivati non solo per la produzione di olio alimentare, ma, soprattutto, per l’illuminazione, per ricavarne unguenti e profumi eper accendere lampade votive in omaggio alle divinità.
Testimonianze della presenza dell’olivo in Campania in epoca romana si hanno negli scavi di Pompei ove sono stati ritrovati reperti di olive carbonizzate, noccioli e foglie, oltre a bottiglie di vetro contenenti olio e numerose lucerne fittili (Pompei, Termopolio di Asellina).
Raramente l’olivo o le olive figurano nei dipinti delle case romane di Pompei ed Ercolano; tuttavia, due famose coppe d’argento ornate da rami con foglie e frutti di olivo sono state ritrovate nella casa del Menandro a Pompei.
Nel Cilento recenti ricerche archeo-botaniche hanno documentato la presenza dell’olivo già nel VI secolo a.C.; la tradizione vuole che le prime piante siano state introdotte dai Focesi. L’olivo era certamente presente tra i templi di Paestum e le rovine di Velia.
In Campania, poi, è facile imbattersi in olivi secolari; nel Casertano, in particolare, sono stati individuati esemplari millenari attribuibili alle varietà Corniola e Caiazzana. Alcuni esemplari presenti all’interno della villa Maison Valery nelle campagne di Pontelatone nell’alto Casertano. L’olivo è diffuso su gran parte del territorio regionale, occupando
circa 70.000 ettari, prevalentemente nelle aree interne, collinari, dove rappresenta anche un elemento di forte caratterizzazione.
                                                                                                      Paolo, Gennaro Rauso

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: