“Io ho indossato un vestito da cerimonia, il mio fidanzato una giacca e sotto dei pantaloncini da calcio. Abbiamo ballato il valzer, abbiamo brindato e ho lanciato il bouquet. Gli invitati hanno partecipato anche loro con balli e brindisi. Abbiamo stappato champagne e per un pò di tempo abbiamo potuto dimenticare questo virus e tutto quello che sta succedendo”. Questo che vi stiamo raccontando è la celebrazione di un matrimonio, ma non un matrimonio reale. Si tratta di una cerimonia virtuale organizzata da Nahuel e Carolina, una coppia argentina che doveva sposarsi il 21 marzo. Una delle tante coppie che ha dovuto mettere pausa al proprio matrimonio a causa della pandemia del coronavirus. Avevano deciso di festeggiare la loro unione in una bellissima location all’aperto tra alberi e fiori dove li avrebbero aspettati 170 invitati, tra amici e parenti, alcuni dei quali sarebbero dovuti arrivare da diversi paesi europei. Purtroppo, l’undici marzo il COVID -19 è stata dichiarata pandemia dall’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) e “Da questo momento è iniziata la follia, è incredibile come puoi passare dalla felicità alla tristezza in un secondo. Non sapevamo che fare, non volevo parlare con nessuno, ho pianto per giorni” racconta Carolina. E così, Carolina è costretta ad inviare a tutti gli invitati l’inevitabile notizia. Il messaggio fu corto e conciso “Si sospende il matrimonio fino al prossimo avviso”. Tristi e sconsolati, Carolina e Nahuel come potrete immaginare, ma ciononostante hanno deciso di dargli un pizzico di ottimismo all’accaduto. Così il 21 marzo, il giorno in cui avrebbero dovuto dichiararsi amore eterno, hanno deciso di preparare una finta cerimonia alla quale però non è mancato niente, dal “Si lo voglio”, al brindisi, al lancio del bouquet. Una cerimonia virtuale, in diretta alla quale hanno partecipato tutti gli invitati che attraverso le webcam hanno riconfermato la loro presenza alla cerimonia rimandata. Ne è venuto fuori un bellissimo video che, la sorella di Carolina, ha ben pensato di condividere sui social facendolo diventare virale. L’amore ai tempi del coronavirus non è per niente romantico. I rischi per la salute, cerimonie e lune di miele cancellate, viaggi proibiti e chiusura di tutti i luoghi pubblici stanno interrompendo i sogni di tanti futuri sposi.  Ma cosa fare quando cause di forza maggiore ci obbligano a rinviare le nozze? Eh si, perchè bisogna tenere presente che il rinvio  del vostro matrimonio potrebbe essere causato anche da situazioni di natura diversa dalla pandemia che stiamo vivendo in questo momento. Il clima non favorevole, problemi con la location, un problema in famiglia, fattori economici, questi ed altri motivi, di natura diversa potrebbero purtroppo costringervi a cambiare la data della vostra cerimonia. E allora, approfittiamo di questo momento particolare e difficile che sta vivendo il nostro paese  per affrontare questo argomento e darvi i consigli giusti su come agire. La premessa è, che uno scenario del genere, è più comune di quanto possa sembrare, e quindi la cosa importante è sapere come agire. In primo luogo, non lasciarsi prendere dal panico, i vostri anelli e il vostro vestito non andranno persi, il vostro matrimonio è solo posticipato e tra qualche anno, aver dovuto posticipare le nozze per il coronavirus, sarà solo un episodio da raccontare. Quindi, il nostro consiglio è: Non annullare il tuo matrimonio. Non è facile mantenere la calma, lo sappiamo, ma non c’è altra soluzione date le circostanze. Questi sono i momenti per tirare fuori il meglio di sè, guardare avanti e magari organizzare qualcosa di divertente mentre si aspetta che tutto torni alla normalità. E perchè no? Una cerimonia virtuale come hanno fatto Nahuel e Carolina? Sarebbe un modo per continuare a mantenere viva l’idea della cerimonia per voi e per i vostri invitati e anche un momento simpatico per comunicare la nuova data. La cosa più importante da tenere in considerazione è che rimandare non significa cancellare, ma aspettare e spostare la grande festa più avanti. Quindi il primo passo è stabilire una nuova data e avvisare tutti gli invitati, primi fra tutti quelli che sono più distanti, quelli che sarebbero dovuti arrivare da lontano e che, magari,  avrebbero dovuto prendere un aereo per partecipare al vostro matrimonio. Poi procedete con quelli più vicini.

Il secondo passo è: sbrigate tutte le faccende burocratiche! Parlate con i proprietari della location, il catering se era previsto ed il fotografo. State sereni, di fronte a questa emergenza, le persone sono più comprensive e più propensi a venirvi incontro.
Per quanto riguarda la luna di miele, se già avevate prenotato il vostro viaggio, parlate con l’agenzia. Anche qui il nostro consiglio è rimandate il viaggio non lo annullate, determinate con la vostra agenzia le condizioni economiche dei cambi e delle nuove date da programmare. Se alla nuova data che avete stabilito per le vostre nozze, il rischio salute per il coronavirus persiste, potreste optare per una cerimonia intima con pochi invitati. I matrimoni intimi possono essere molto romantici e celebrarsi in spazi splendidi, come i giardini… sono ideali per creare un’atmosfera intima. Questi, infatti, hanno la capacità di trasportare gli invitati verso luoghi pieni di vita e natura…come nelle favole. Le possibilità di decorazioni sono infinite e versatili e sono perfetti se sognate di celebrare la vostra cerimonia di giorno.  Una volta che avrete stabilito la data, disbrigato tutto e riorganizzato il vostro matrimonio non vi resta che aspettare e continuare a sognare il vostro giorno più bello.. perchè lo sarà, sarà bellissimo anche se avete dovuto posticiparlo.

 

MANUELA LASDICA 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: